lunedì 27 giugno 2016

LE “VEGGIE” BRUSCHETTE di PIENA ESTATE

Se penso all’estate penso al caldo afoso, alle finestre e tapparelle sigillate per non fare entrare nemmeno uno spiraglio di sole, all’aria rarefatta, alle MILLE docce fredde ed alla ZERO VOGLIA di accendere i fornelli…nemmeno per cucinare un uovo!

E allora? Che fare da mangiare? Le bruschette, secondo me, sono un’ottima risposta!

Sapete quanto amo le verdure (anche perché mi capita spesso di portare a casa innumerevoli “scarti” dalla campagna e dover trovare il modo di mangiarli tutti)…quindi, vi propongo delle bruschette un po’ VEGGIE cioè (dall’inglese) un po’ VEGETALI…però italianizzato è un po’ meno romantico, non trovate?

Ho aggiunto anche due frutti: l’avocado perfetto però col salato
e le fragole troppo speciali se abbinate all’aceto balsamico!

Oltre le verdure ho aggiunto anche una mozzarella, un’ottima ricotta vaccina fresca e del PESTO AL BASILICO E NOCI che avevo appena fatto!

INGREDIENTI (per due persone...o una persona molto affamata!)

6 fette di pane da bruschetta (io ho scelto un pane ai cereali)
mezzo avocado
q.b. di semi di sesamo
4 fragole grandi
q.b. di aceto balsamico di Modena
4 ravanelli
mezzo cetriolo (o 1 cetriolo piccolo)
q.b. di erba cipollina
circa 100 g di ricotta vaccina
2 ricchi cucchiai di PESTO ALBASILICO E NOCI (chiaramente è ottimo anche un altro pesto)
1 mozzarella piccola
1 pomodoro da insalata (meglio se ben maturo)
1 carota piccola
1 gambo piccolo di sedano
q.b. di sale fino
q.b. di olio extra vergine d’oliva

PROCEDIMENTO

Il procedimento è facilissimo…una volta lavate e tagliate le verdure (e la frutta) potete iniziare a farcire le vostre fette di pane come più vi piace, salate e oliate!!! :-) :-)



Io ho deciso di non aggiungere verdure alla bruschetta ricotta e pesto in quanto sono una COPPIA SPETTACOLARE…e va gustata così com’è nella sua purezza!




Altre coppie spettacolari: le fragole con l’aceto balsamico, l’avocado con i semi di sesamo (per capire come scegliere l’avocado maturo cliccate qui) e…beh…l’intramontabile pomodoro e mozzarella!!!


Ai ravanelli e cetrioli non ho aggiunto nessun formaggio ma una manciata di erba cipollina (ci sta molto bene) mentre le carote ed il sedano li ho accompagnati con la ricotta (perfetto connubio)!


Molto bene, ora non vi rimane che papparvele tutte…oppure condividerle in buona compagnia, ma chi sia buona davvero ehhh???




Buonissima ESTATE a tutti!
unospicchiodimelone

venerdì 24 giugno 2016

LE SALSE DELLA NONNA - Ricetta emiliana

INGREDIENTI per la SALSA FORTE all’UOVO

2 uova
2 cucchiaini di prezzemolo
1 cucchiaino di capperi
1 acciughina
q.b. di pepe nero
q.b. di olio extra vergine d’oliva

PROCEDIMENTO

Bollite le uova: io calcolo 6 minuti dal momento il cui bolle l’acqua! 



Una volta bollite tritarle finemente!



Lavate, asciugate e tritate il prezzemolo (oppure, se ce l’avete conservato** in freezer tanto meglio), tritate anche i capperi e l’acciughina: unite il tutto, aggiungete un pizzico di pepe nero, coprite con abbondante olio, mescolate bene…ed il gioco è fatto!



Anche questa salsa si mantiene molto bene in frigo se ben coperta dall’olio!



** Il prezzemolo conservato è un altro prezioso ricordo di mia nonna Lilia: avendo l’orto ricco di profumato prezzemolo era sua mania lavarlo, tritarlo e conservarlo in un barattolo in freezer…questa è un’abitudine che mi ha trasmesso a pieno!



Molto bene…ora non vi rimane che affettarvi due belle fette di pane ed affogarci le saporitissime e PROFUMATISSIME SALSE della mia cara NONNA!



IL PROFUMO INEVITABILMENTE CI RIPORTA AL PASSATO



Buone SALSE, Buoni RICORDI!

unospicchiodimelone 

mercoledì 22 giugno 2016

HAMBURGER di POLLO TRA MELANZANE, ZUCCHINE e FONDUTA di YOGURT su letto di PACHINO CONFIT



Quale bambino (nonché adulto) non ama gli hamburger?
Spesso, però, l’hamburger viene paragonato ad un “cibo spazzatura”, a qualcosa di malsano per niente salutare…beh...questo non è assolutamente vero se l’hamburger viene fatto a regola d’arte: con un (ex) pollo che ha razzolato, con tante verdure di stagione ed una buona, buonissima, buonissimissima fonduta di yogurt!

INGREDIENTI (per 2 hamburger):

2 hamburger di pollo
1 melanzana
2 zucchine
qualche rametto di pomodorini pachino
1 cucchiaino di capperi
circa 1 cucchiaio di aceto di mele
circa 1 cucchiaio di miele di acacia
scaglie di zenzero q.b.
1 peperoncino
q.b di sale grosso e fino
q.b. olio extra vergine

per la FONDUTA DI YOGURT

mezzo bicchiere di latte intero
150 g di formaggi vari (io ho scelto asiago, scamorza e pecorino)
1 cucchiaio abbondante di yogurt intero

PREPARAZIONE

Partiamo dalle verdure: quindi le laviamo e tagliamo le zucchine a listarelle sottili, mentre le melanzane le tagliamo a dischi di un paio di centimetri circa.
Alterniamo le verdure in un piatto con qualche granello di sale grosso, così spurgheranno la loro acqua e la cottura sarà agevolata!



Grigliamo le zucchine...


...mentre, per le melanzane, faremo una cottura differente: in una padella antiaderente le mettiamo a rosolare con abbondante olio, un peperoncino (se volete anche due o tre…ma se avete i bimbi è meglio non esagerare) e qualche scaglia di zenzero fresco…


...sentirete che sapore meraviglioso!



Per eliminare l’olio d’eccesso mettiamo le melanzane a “riposare” tra la carta assorbente!

Intanto cuciniamo gli hamburger e prepariamo i POMODORINI CONFIT...molto semplici e molto gustosi: basterà metterli in una teglia da forno assieme a dei capperi (così evitiamo di salare), un pochino di aceto di mele, di miele di acacia ed un filo d’extravergine.
Li lasciate rosolare in forno (preriscaldato a 220°C) per 10/15 minuti, finchè non li vedete un pochino “appassiti”!



Intanto andremo a preparare la fonduta: io utilizzo la cottura a “bagno maria” e prima scaldo il latte, poi aggiungo i formaggi (tagliati a pezzettini) e lo yogurt…sentirete che cremosità!!
Mescolate spesso, la fonduta sarà pronta appena la parte liquida sarà evaporata (circa 10/15 min).

Ora non ci rimane che comporre il tutto e la cosa simpatica sarà che non avremo il pane a “chiudere” il nostro hamburger ma delle gustosissime verdure!



I vostri bimbi rimarranno stupiti...e vedrete come mangeranno di gusto!



Buon hamburger…. HEALTHY!

unospicchiodimelone

martedì 21 giugno 2016

STRACCIATELLA di PENNE al PESTO di BASILICO e NOCI

Conoscete tutti, immagino, la stracciatella: una variante della burrata, quindi un latticino bello grasso, ma…quando ci vuole ci vuole eh???





In coppia con il pesto poi...è una LIBIDINE allo STATO PURO, ve lo assicuro!

Come fate voi il PESTO di BASILICO?
Io non ci metto l'aglio, ma aggiungo le NOCI!



Non ho, quindi, seguito la ricetta tradizionale, ma l’ho fatto con gli INGREDIENTI che avevo in casa:

50 g di foglie di basilico fresco
8 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di noci
mezzo bicchiere di olio extra vergine d’oliva

PROCEDIMENTO

Mettiamo a bollire dell’acqua per la pasta e, nel frattempo, prepariamo il nostro pesto!

Beh…io ho utilizzato il mixer…eh lo so, andrebbe pestato nel mortaio con tanta pazienza e amore...che, in questo momento non ho, perdonatemi!
Comunque, devo dire che frullato viene molto bene!

Laviamo e asciughiamo per bene le foglie di basilico....mmmm...emanano un profumo fantastico!



Quindi, uniamo tutti gli ingredienti (chiaramente le noci ed i pinoli vanno tritati) e frulliamo per benino

N.b. se è troppo PASTOSO è possibile aggiungere un pochino d’olio!

Il pesto, poi, possiamo conservarlo in un vasetto (...se avanza...AhAh) per qualche giorno in frigo, magari coperto con un po’ d’olio!



Per due persone…e mezzo (c’è anche il mio bimbo di 4 anni) ho cotto 250 g di penne ed ho aggiungo circa 250 di stracciatella e metà del pesto…però va sempre molto a gusti: magari vi piace meno STRACCIATELLOSO o più BASILICOSO…quindi, condite pure come vi pare e piace :-) !!!



E...fatemi sapere…io l’ho trovato davvero davvero gustosissimo



BUONA, BUONISSIMA PASTA STRACCIATELLATOSA

unospicchiodimelone

lunedì 20 giugno 2016

FRITTATA in TORTA SALATA con TOFU, ZUCCHINE ed i SUOI FIORI



Ormai sapete della mia passione per le torte salate…e, ancora di più, per la FRITTATE IN TORTE SALATE!

Questa ricetta è facile, veloce, di stagione, gustosissima e anche salutare!
Potete gustarla anche fredda, quindi, diventa perfetta per il vostro pranzo in ufficio…o, volendo essere più romantici, per il vostro pic-nic!

Per chi non avesse ancora provato il TOFU (un derivato dalla soia) consiglio ASSOLUTAMENTE di farlo…però…va insaporito, sennò sa veramente da poco!


INGREDIENTI

1 rotolo di pasta sfoglia integrale
200/250 g di tofu al naturale
6 uova
7-8 zucchine con il loro fiore
q.b di olio extra-vergine d’oliva
q.b. di sale grosso e fino
q.b. di pepe nero
q.b. di semi di sesamo

PROCEDIMENTO!



Iniziamo con pulire, tagliare e rosolare le zucchine in una pentola anti aderente con un filo d’extra vergine d’oliva.
Aggiungiamo anche qualche granello di sale grosso così spurgheranno la loro acqua e non avremo bisogno di aggiungerne per la cottura!
Teniamo il fuoco vivace, ma non troppo! Giriamo spesso per evitare bruciature!
Circa a fine cottura, quindi dopo 10 minuti, aggiungiamo i fiori: questi faranno molto prima a rosolarsi e basteranno 5 minuti!

Una volta cotte le lasciamo da parte e, nella stessa padella (se volete) andiamo a saltare (e, quindi, insaporire) il tofu tagliato a dadini con un filo d’olio, qualche granello di sale ed i semi di sesamo!
Basteranno 5-6 minuti al massimo! Anche qui continuate a mescolare per evitare bruciature!



In un contenitore sbattiamo le uova e, a piacimento, aggiungiamo sale fino e pepe nero.



Accendiamo il forno a 200/220°C così lo scaldiamo per benino ed iniziamo a comporre il tutto…quindi, prendiamo la pasta sfoglia, la adagiamo su una teglia da forno, aggiungiamo il tofu, poi le zucchine, i fiori ed infine le uova sbattute!



Facilissimo vero?

Inforniamo e dopo circa 20/25 minuti al massimo la nostra FRITTATA in TORTA SALATA sarà pronta…prontissima!



Non ci rimane che papparcela!

Buon, buonissimo appetito!

unospicchiodimelone

venerdì 10 giugno 2016

CROSTATINE al SAVOR d’EMILIA




Questo dolce che mi ricorda, in tutte le sue parti, mia nonna paterna: Lilia  EMILIANA DOC (non come me, che sono MISTA...ahah! Eh sì...mio nonno materno era siciliano)!!!

Mia nonna Lilia amava cucinare…(forse ho preso da lei…), amava moltissimo anche l’orto (sì, in effetti ci assomigliamo molto…), amava la buona compagnia e condividere con le amiche delle grasse risate (sì…ok…siamo uguali!).

I suoi piatti TOP erano le carni e i sughi d’uva…mmm che buoni!
Come dolci ne faceva sempre e solo di due tipi: o faceva LE RAVIOLE (più legate al periodo natalizio) o queste CROSTATINE che, per l’appunto, presento con molto orgoglio!

Conoscete il SAVOR??? 
Tradotto: il Sapore? 
E’ una mostarda tipica emiliana-romagnola PIENA di SAPORE! 
Esistono tante versioni e…super LILIA la preparava così:

INGREDIENTI per il SAVOR d’EMILIA

circa 300 g di mostarda di pere, mele, prugne
1 cucchiaio di gherigli di noci
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di arachidi
circa una decina di nocciole
1 cucchiaio di uvetta
20 g di cioccolata fondente

INGREDIENTI per la pasta frolla

150 g di farina Manitoba
100 g di farina di farro
170 g di burro (fatto ammorbidire fuori frigo)
2 uova
un pizzico di sale
120 g di zucchero di canna integrale 
1 bustina di lievito per dolci

N.B. Lei, sicuramente, usava la farina classica e lo zucchero normalissimo…ma, in qualcosa dobbiamo pur essere diverse no???

PROCEDIMENTO 

Vi consiglio di iniziare dal SAVOR: mia nonna lo preparava la sera prima…così…aveva ancora più SAVOR!

Sgusciate e tritate la frutta secca... 



...tritate la cioccolata...



...ed unite il tutto in un contenitore con la mostarda e l'uvetta! Mescolate bene e lasciate riposare.



Nel frattempo, prendete un contenitore capiente e, con l’aiuto della frusta elettrica, mescolate le uova, lo zucchero ed il burro.
Ora aggiungete gli altri ingredienti ma...meglio mescolare con una spatola (io mi trovo molto bene con quella di silicone).
Quindi aggiungete (sempre mescolando) il pizzico di sale, le farine, il lievito.
Otterrete un composto solido, morbido ed omogeneo.

Lasciate riposare il vostro composto in frigo almeno un'oretta.



Oppure se fate l’impasto la sera, la mattina ricordatevi di tirarlo fuori un po’ prima dal frigo così riuscirete lavorarlo meglio!

Stendete un po’ di farina sul tagliere e, con il mattarello, tirate l'impasto ed iniziate a ricavarne le forme per riempire gli stampi da crostatina!

Farcite le vostre crostatine con il SAVOR e SORPRENDETEVI ad “addobbarle”: questa è la cosa più bella, secondo me, che un bambino possa condividere con la propria nonna pasticciare nel fare cuoricini, stelline o striscioline è davvero divertentissimo!



Ora potete cuocere in forno (preriscaldato a 200-220°C) per 15-20 minuti al massimo: comunque, vi ricordo che la cottura, come sempre, varia da forno a forno!
Non perdete d’occhio le vostre crostatine: appena iniziano a dorare sono pronte!

Ora non vi rimane che assaggiare questo SAPORE EMILIANO, il sapore della mia terra! 





E mentre lo fate…mi raccomando…pensatemi, anzi...pensate alla mia cara NONNA!


E...VIVA I RICORDI!
unospicchiodimelone

giovedì 9 giugno 2016

NOCCIOLATA in TORTA RICCA!


Fuori...tanto per cambiare...PIOVE! Caldo caldo ancora non fa...quindi, il forno lo si può accendere tranquillamente!

Insomma, in una giornata come questa non poteva che venir voglia di una crostata RICCA di frutta secca che sprofonda in un meraviglioso letto di NOCCIOLATA…una SUPER golosità!



Questa crostata è ideale per la colazione, ma anche per le vostre merende o quelle dei vostri bimbi: è energetica, piena di sapori veri, genuini...sapori di casa, sapori di bontà!



INGREDIENTI per la pasta frolla

100 g di farina Manitoba
100 g di farina di farro
50 g di farina di riso
170 g di burro (fatto ammorbidire fuori frigo)
2 uova
un pizzico di sale
120 g di zucchero di canna integrale 
1 bustina di lievito per dolci

INGREDIENTI per la farcitura

circa 200 g di frutta secca (noci, nocciole, arachidi, mandorle, bacche di goji, semi di girasole ecc.)
2 cucchiai abbondanti di miele d’acacia
circa 1 vasetto di NOCCIOLATA Rigoni d’Asiago (circa perché ciò che manca è ciò che avete mangiato durante la preparazione!)

PROCEDIMENTO 

Prendete un contenitore capiente e, con l’aiuto della frusta elettrica, mescolate le uova, lo zucchero ed il burro.
Ora aggiungete gli altri ingredienti ma...meglio mescolare con una spatola (io mi trovo molto bene con quella di silicone).
Quindi aggiungete (sempre mescolando) il pizzico di sale, le farine, il lievito.
Otterrete un composto solido, morbido ed omogeneo.

Lasciate riposare il vostro composto in frigo almeno un'oretta.
Oppure se fate l’impasto la sera, la mattina ricordatevi di tirarlo fuori un po’ prima dal frigo così riuscirete lavorarlo meglio!

Stendete un po’ di farina sul tagliere e, con il mattarello, iniziate a stendere l'impasto fino ad ottenere circa la forma della vostra teglia.

Se trovate difficoltà a stendere con il mattarello…potete stendere il composto con le dita direttamente sulla teglia!

Spalmate la NOCCIOLATA sulla torta...



...e fate cuocere in forno (preriscaldato a 200-220°C) circa 20-30 minuti al massimo: comunque, vi ricordo che la cottura, come sempre, varia da forno a forno!
Non perdete d’occhio la vostra crostata: appena inizia a dorare è pronta!

N.B. Se avete un forno che cuoce molto sopra piuttosto che sotto allora, circa a metà cottura, coprite la torta con un’altra teglia…così non ci saranno bruciature in superficie!

Molto bene, nel frattempo, preparate la frutta secca in quanto, se necessario, dovete sgusciarla!

Appena la vostra crostata sarà cotta, iniziate a caramellare la frutta secca in una pentola antiaderente con il miele mescolando continuamente.



Prima che si raffreddi la frutta secca caramellata, stendetela sulla torta!



Ora finalmente potete gustarvi una buonissima fetta!



Buona NOCCIOLATA!


unospicchiodimelone