martedì 17 gennaio 2017

ALIMENTI DETOX - 10 ALLEATI del NOSTRO ORGANISMO


Gli ALIMENTI DETOX sono importanti ALLEATI del NOSTRO ORGANISMO. Qui sono elencati i principali 10, ma ce ne sono molti altri.

In realtà, TUTTO ciò che è IN NATURA è NOSTRO ALLEATO! E' chiaro, però, che è molto importante CONOSCERE LA NATURA.

E' importante conoscere ciò che ci offre per CAPIRE DOVE e COME USARLO e, soprattutto, per capire anche le DOSI ed il METODO di SOMMINISTRAZIONE.

Sì, perché la NATURA ci fa tanti DONI, ma bisogna sempre prestare attenzione alla somministrazione di qualsiasi prodotto, anche il più banale, soprattutto se si è in stato di gravidanza, in allattamento o se si hanno patologie particolari.

Per cui, tutto ciò che vi racconto è un' INFORMAZIONE GENERALE e, anche se sono AGRONOMA e, dunque, conosco molto bene tante piante NON significa che SONO un MEDICO.

Per qualsiasi cosa, mi raccomando, chiedete il parere del vostro dottore, farmacista, erborista di fiducia.

Gli ALIMENTI DETOX possono tornarvi utili in qualsiasi momento...vi sostengono nei malanni e vi aiutano ad evitare diete troppo restrittive: mangiare sano e il più naturale possibile comporta un sacco di benefici che, non si tratta solo di GIROVITA, ma anche di benessere psico-fisico.

Questi 10 ALLEATI DETOX sono favolosi, versatilissimi in cucina e molto appetibili...una componente non da poco! :-)

1) La CANNELLA


La cannella è una spezia molto profumata e aromatica che stimola la circolazione sanguigna e, dunque, riduce il colesterolo cattivo presente nel sangue.

Inoltre, la cannella STIMOLA la DIURESI contribuendo a ridurre l'adipe radicato, in particolare, sui glutei e cosce.

In cucina è ottima (in polvere) per aromatizzare dolci, tisane, yogurt o succhi.

2) La CURCUMA


La curcuma è una spezia ricchissima di proprietà benefiche per la salute, in particolare AIUTA IL FEGATO ad espellere le tossine agendo, inoltre, da antiinfiammatorio e antiossidante naturale.

In cucina è un toccasana aggiungere la curcuma (in polvere o fresca) su carni, pesci, ma anche pasta, insalate o dessert.

3) Lo ZENZERO


Lo zenzero è un'altra spezia dalle grandissime capacità curative e detox poiché è TONICO, stimola il metabolismo, è digestivo ed antiinfiammatorio.

Lo zenzero (in polvere o fresco) è ottimo, in cucina, per aromatizzare l'acqua in estate o farci bollenti tisane in inverno. Si presta molto bene anche su carni, in particolare quelle bianche.

4) Il PEPERONCINO


Il peperoncino è una spezia piccante che facilita la digestione, STIMOLA il METABOLISMO a lavorare, è un antiinfiammatorio e, poiché migliora la circolazione del sangue, è un ottimo alleato del cuore.

In cucina si utilizza molto nella pasta, nelle zuppe, vellutate e minestroni. Un pizzico di peperoncino nella tisana calda diventa un ottimo rimedio contro i malanni da raffreddamento oltre che un grosso stimolo per il vostro metabolismo.

5) Il LIMONE


Il succo di limone riesce a STIMOLARE il FEGATO a rimuovere le tossine. Inoltre, questo frutto è ricchissimo di vitamina C, una fonte importantissima di antiossidante naturale.

In cucina, il succo di limone, è ottimo da aggiungere ai salumi come la bresaola o carni crude come il carpaccio. E' anche ottimo da condire le insalate, da aggiungere a tè e tisane, da aromatizzare torte e biscotti (in particolare la sua buccia).

6) Il POMPELMO


Il pompelmo è il RE della frutta detox: ricchissimo di vitamina C e di antiossidanti, PRODUCE ENZIMI capaci di stimolare la disintossicazione del fegato.

In cucina è ottimo spremuto (la mattina) oppure in ESTRATTI addizionato ad altri frutti.

7) L'AVOCADO


Grazie al consumo di questo frutto, il nostro organismo riesce a produrre il GLUTATIONE, ovvero un aminoacido PRINCIPE nella funzione di ANTIOSSIDANTE.

L'avocado è, sì, ricco di GRASSI VEGETALI, ma sono GRASSI BUONI poiché sono in grado di ridurre la percentuale di colesterolo cattivo presente nel sangue.

In cucina l'avocado è ottimo da mangiare crudo in insalata oppure per farci squisite creme, salse o frullati di frutta.

8) La MELA


La mela, grazie alla PECTINA che essa contiene, favorisce l'eliminazione dei metalli pesanti e altre tossine che si legano al colon.

Ottime consumate crude come un frutto di fine pasto, ma anche aggiunte in insalata. Perfette nelle torte, nei muffin o nelle ciambelle (magari non fritte).

9) La CIPOLLA


La CIPOLLA, insieme a suo cugino AGLIO, è ricchissima di minerali, ma anche di fermenti molto importanti per la DIGESTIONE e per sollecitare il metabolismo a non rallentare il suo corso.

In cucina, questo ortaggio, è versatilissimo sia cotto che crudo; esistono un sacco di varietà di cipolla e sono tutte molto apprezzate commercialmente.

10) VERDURE a FOGLIE VERDE


Tutte le verdure a foglia verde, quindi dalle LATTUGHE agli SPINACI, sono perfette per chi segue una dieta ipocalorica poiché sono sazianti e povere di grassi.

Le verdure a foglie verdi, inoltre, contengono una grande quantità di clorofilla favorendo, così, la depurazione del fegato dalle varie tossine accumulate.

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

Tutti questi 10 ALIMENTI sono facili da reperire e da utilizzare!

Non dimenticatevi che nella natura c'è tutto, ma...non dimenticatevi mai di chiedere sempre un buon parere medico! :-)





Non mi rimane che AUGURARVI un BUON DETOX a TUTTI!

unospicchiodimelone

venerdì 13 gennaio 2017

BRODO VEGETALE con GLI SCARTI delle VERDURE

Il BRODO VEGETALE con GLI SCARTI delle VERDURE è un brodo delicato ma, allo stesso tempo, saporito.

Inoltre, questo BRODO VEGETALE, è salutare e permette di evitare LO SPRECO.

Chi consuma tante verdure fresche conosce bene, purtroppo, la quantità di scarto che viene prodotta: tra torsoli, foglie troppo fibrose, gambi troppo spessi, bucce troppo dure e così via si finisce nel riempire un pattume!

Questo BRODO VEGETALE evita tutto questo: si recuperano gli scarti delle varie verdure (per lo meno un buon 90%) e gli si fa fare un bel brodino.



Questo brodo è perfetto anche da congelare e, dunque, da avere sempre pronto all'uso per mille ricette: tirare un risotto, cuocerci le polpette oppure, perché no? Cuocerci dei favolosi PASSATELLI IN BRODO (QUI trovate la RICETTA).

Per fare questo BRODO VEGETALE non esiste una vera e propria ricetta. Esiste piuttosto che, in base alle verdure di stagione, conservate i loro scarti.

Ogni volta, dunque, il vostro brodo avrà un sapore diverso, ma sarà sempre e comunque buono, ve lo garantisco!

INGREDIENTI

q.b. di acqua e di sale grosso
crosta di formaggio (per chi non è vegano)
SCARTI di tutte le VERDURE che volete

Preferibilmente VERDURE di STAGIONE e, ove possibile, VERDURE BIOLOGICHE che abbiano, dunque, subito il minor TRATTAMENTO CHIMICO possibile.

PROCEDIMENTO



Niente di più facile: lavare gli scarti delle verdure ed aggiungerli in una pentola molto capiente.



Coprirli di acqua FREDDA e salare (non troppo...il sale si fa sempre in tempo ad aggiungere anche a fine cottura).

Se non siete vegani (o non avete vegani che girano per casa) potete aggiungere una crosta di formaggio (es. il parmigiano) così darà un sapore ancora più saporito al vostro brodo.

Ricordatevi che verdure come il FINOCCHIO spiccano molto come sapore (e anche aroma) per cui, magari, non esagerate con le quantità. Oppure se gradite esagerate con le quantità! :-)

Verdure come il CARCIOFO rendono molto amaro il vostro brodo, per cui cercate di contrastare il sapore, per esempio, con della BUCCIA di ZUCCA (se la zucca è bio).

Comunque, provate questa RICETTA ANTI-SPRECO è davvero interessante e, sono certa, vi piacerà un sacco!



Non mi rimane che augurarvi...un BUON MOMENTO ANTI-SPRECO!



unospicchiodimelone

giovedì 12 gennaio 2017

CAROTE VIOLA ARROSTITE AL FORNO con SEMI, ZENZERO e CURCUMA

Le CAROTE VIOLA ARROSTITE AL FORNO con SEMI, ZENZERO e CURCUMA sono un contorno gustosissimo, semplicissimo da fare e che stupirà tutti!

Il problema è solo uno: trovare le CAROTE VIOLA! Quindi, appena le trovate, fatene una scorta poiché sono davvero moooolto buone, oltre che salutari!

Ispirata dal mio contorno CAROTE ARROSTISTE AL FORNO con ZENZERO, SEMI di PAPAVERO e SESAMO (vi lascio la RICETTA QUI), ho deciso di riproporlo in una chiave leggermente diversa e, sicuramente, più colorata!

Le CAROTE VIOLA sono una VARIETA' ANTICA e, dunque, nulla di manipolato o di particolarmente strano! Anzi, fanno parte del nostro passato e, fortunatamente, negli ultimi anni abbiamo ricominciato a farne un maggiore consumo.



Le CAROTE VIOLA, analogamente alle CAROTE ARANCIO, hanno ottime proprietà benefiche: contengono sostanze capaci di proteggerci dai raggi UV e capaci di rinforzare la vista! Inoltre, ci proteggono l'apparato intestinale e sono essenziali per la dieta dei bambini!

Questo contorno, sfizioso e colorato, piacerà a tutti...garantito! :-)

INGREDIENTI (per 3-4 persone)

1 kg di carote viola e arancio
q.b. di semi di girasole
q.b. di semi di sesamo
3-4 scaglie di zenzero fresco (se preferite, abbondate pure)
3-4 scaglie di curcuma fresca (se preferite, abbondate pure)
q.b. di olio extravergine d’oliva
q.b. di sale grosso

PROCEDIMENTO

Spelate, lavate e tagliate nel senso longitudinale le varie carote.


N.B. Le carote viola coloreranno un po' le vostre mani, ma nulla che non vada via con una sciacquata!

Tagliate a listarelle anche lo zenzero e curcuma. Se volete evitate di spelarle ma lavatele bene. Ah...anche la curcuma colorerà le vostre mani! :-)



Prendete una teglia da forno, la ungete con olio extravergine d'oliva ed aggiungete le carote, il sale grosso e le scaglie di zenzero e curcuma!

Ora infornate a 220°C per almeno 30 minuti (MI RACCOMANDO sempre FORNO BEN CALDO).

N.B. Vi consiglio di prestate sempre attenzione alla cottura poiché essa varia da FORNO A FORNO.

A circa 10 minuti dalla fine cottura aggiungete i semi di sesamo e girasole, così si tosteranno un po' senza bruciarsi!



La doratura sarà l'indice di cottura delle vostre carote! :-)



Non mi rimane che augurarvi…UN BUON CONTORNO COLORATO! :-)

unospicchiodimelone

mercoledì 11 gennaio 2017

VELLUTATA DETOX di RAPA ROSSA e CARCIOFI

La VELLUTATA DETOX di RAPA ROSSA e CARCIOFI è una vellutata coloratissima e ricca di benessere!

E' perfetta per chi desidera depurarsi un pochettino dalle feste mangerecce appena passate e per chi ama scaldarsi, la sera, con dei fumanti piatti di verdure!

I CARCIOFI, son certa, tutti voi li avrete mangiati e cucinati in diversi modi, forse anche in una VELLUTATA, ma se non l'avete ancora accompagnato alla RAPA ROSSA, allora fatelo poiché il connubio è davvero esplosivo.

Questo perché il CARCIOFO è amarognolo e la RAPA ROSSA è dolcissima!

Delle proprietà DETOX del CARCIOFO, sono certa che ormai le conoscete tutti in particolare, ha un'azione depurativa nei confronti del fegato.

La RAPA ROSSA, come DETOX, non scherza affatto nemmeno lei → anzi, ha l'importante funzione di ripulire il sangue dalle varie tossine abbassando, così, il livello del colesterolo cattivo!

Non è molto facile trovare la RAPA ROSSA CRUDA, quello devo dire di far fatica anch'io, ma nei negozietti bio o nei mercati contadini si trova con meno difficoltà!

E' un ortaggio molto apprezzato dai Paesi nordici, in particolare dai tedeschi! Piano pian, comunque, stiamo imparando ad apprezzarla anche noi! :-)

INGREDIENTI per 2 persone

2-3 rape rosse crude
300 grammi di cuore di carciofi (anche surgelati)
q.b. di mandorle tagliate a lamelle
q.b. di semi di sesamo
q.b. di olio extravergine d'oliva
q.b. di sale grosso

A piacere, si può anche aggiungere peperoncino e/o crostini di pane.

PROCEDIMENTO

Spelate e lavate le rape; le tagliate a tocchetti e le aggiungete in una pentola. I carciofi, se volete semplificarvi un po' la vita, potete utilizzare quelli surgelati e, dunque, già puliti e lavati.

Sennò, se trovate i carciofi freschi al mercato, vi armate di 10 minuti di pazienza e li pulite per bene fino ad arrivare al cuore! :-)

Quindi, una volta unito nella pentola le rape ed i carciofi, aggiungete un pochino d'acqua (senza coprire del tutto le verdure) e un pochino di sale grosso.

Cuocete a fuoco vivace per circa 20 minuti e poi, a fuoco più moderato, per altri 20-30 minuti e comunque fino a ché con la forchetta non sentirete che la rapa si è ammorbidita.

Una volta cotta la verdura, prendete un mixer ad immersione e frullate tutto finché non avrete ottenuto una cremosissima vellutata.


N.B. Può capitare che sia necessario aggiungere un pochino d'acqua poiché, in cottura, evapora e la consistenza della vostra velluta diventi, dunque, troppo densa. In questo caso, assaggiate e regolate di sale.

Servite la VELLUTATA DETOX calda fumante e condite a piacimento con mandorle a lamelle, semi di sesamo, crostini, olio extravergine, eccetera eccetera! :-)



Non mi rimane che auguravi BUONA VELLUTATA DETOX A TUTTI! :-)

unospicchiodimelone

giovedì 5 gennaio 2017

ESTRATTO DETOX ALLO ZENZERO con ananas, mela e pompelmo rosa

L'ESTRATTO DETOX ALLO ZENZERO con ananas, mela e pompelmo rosa è un estratto profumatissimo e gustosissimo.

E' un estratto sia DOLCE (grazie all'ananas e alla mela) sia PUNGENTE (grazie allo zenzero ed il pompelmo rosa).

“ESTRATTO” poiché questo succo è stato realizzato con L'ESTRATTORE: una centrifuga moderna che effettua un'estrazione a freddo e, dunque, mantiene inalterate tutte le vitamine della frutta (e verdura).

E' importante bere succhi, ovviamente succhi fatti in casa, senza nessuna altra aggiunta “chimica”, per intenderci!

Avere in casa sempre tanta frutta lavata, spelata e tagliata è una SANA ABITUDINE per farne consumo quotidiano! E, quando vi matura tutta insieme, ecco che scatta il momento dell'ESTRATTO! :-)

Questo estratto è DETOX poiché ogni ingrediente che lo compone ha una forte capacità DETOX in primis lo zenzero!

Non solo, lo ZENZERO è anche perfetto per accelerare il metabolismo, per attivare sane energie della mente e per incrementare le difese immunitarie nel nostro corpo.

L'ANANAS è un diuretico fenomenale, nonché anche digestiva e anti-cellulite.

La MELA aiuta a purificare il sangue e, dunque, ad abbassare il livello di colesterolo cattivo nel sangue.

Il POMPELMO ROSA è il RE della FRUTTA DETOX accelera il metabolismo, depura il fegato, pulisce il sangue dalle scorie tossiche ed è molto diuretico.

Come sempre, vi ricordo, che NON SONO UN MEDICO e che tutto ciò che scrivo è solo INFORMAZIONE generale, quindi per qualsiasi DUBBIO o approfondimento è sempre bene chiedere al proprio medico, farmacista o erborista di fiducia.

INGREDIENTI per circa 1,5 litri di ESTRATTO

1 ananas
2 pompelmi rosa
4 o 5 mele
3-4 cm di radice fresca di zenzero

N.B. Lo zenzero ha un sapore forte, per cui 3-4 cm possono essere tanti per alcuni e pochissimi per altri; quindi, il consiglio che vi do, è di aggiungerlo gradatamente!

PROCEDIMENTO

Una volta lavata, spelata e tagliata la frutta la tagliate grossolanamente (non in modo così preciso come se faceste una macedonia, per intenderci)...



...ed inserite il tutto dentro l'estrattore! Ne uscirà un succo delizioso!

N.B. Per l'ananas dovete scartare la parte centrale che è molto fibrosa ed andrebbe ad intasare il vostro estrattore!


Il succo si conserva tranquillamente per un paio di giorni in frigo.



Potete servire con simpatiche cannucce e, se fa caldo, aggiungere qualche cubetto di ghiaccio.

Se con l'estratto volete farci una COLAZIONE o MERENDA nutriente, potete aggiungerci qualche mandorla o noce! :-)



Non mi rimane che augurarvi...BUON ESTRATTO DETOX a tutti!

unospicchiodimelone

mercoledì 4 gennaio 2017

BESCIAMELLA SENZA BURRO alla CURCUMA – Con Farina di Farro

La BESCIAMELLA SENZA BURRO alla CURCUMA è una besciamella dal gusto delicato e davvero leggero; è perfetta per “pasticciare” i cavoli, ma non solo: si presta molto bene per tutte le verdure o per una pasta vegetariana.

Questa besciamella è SENZA BURRO, ma sarà, comunque saporitissima e morbidissima! Ve lo garantisco! Inoltre, ho utilizzato la farina di farro, molto più salutare di quella bianca raffinata!

La CURCUMA è una spezia ormai molto diffusa ovunque: le sue proprietà curative e depurative hanno catturato l'attenzione di tutto il mondo!

Eh sì, la curcuma è davvero un potente antiossidante con capacità detox davvero importanti, sopratutto per il fegato!

Il suo sapore non è troppo aggressivo, per cui piacerà molto anche ai bambini!

Nella besciamella è preferibile utilizzare la curcuma in povere, ma se trovate la radice fresca potete aggiungerne un pochino grattugiata.

INGREDIENTI

1 litro di latte
80 g di farina di farro
4 cucchiai da tavola di parmigiano reggiano
1 cucchiaio da tavola di CURCUMA in polvere
q.b di noce moscata
q.b di sale grosso

PROCEDIMENTO

In un pentolino aggiungete il latte e, SEMPRE MESCOLANDO, il parmigiano, un pochino di sale e la noce moscata.

SEMPRE MESCOLANDO, portate ad ebollizione mantenendo una fiamma vivace, ma non troppo! Gradatamente, aggiungete la farina e la curcuma setacciate.

Una volta raggiunto il punto di bollitura, abbassate il fuoco al minimo.

N.B. Io, per evitare bruciature, utilizzo, tra la pentola ed la fiamma, una piastra di cottura e, scusate se mi ripeto, ma è molto importante non smettere mai di mescolare! :-)

Una volta che si è raggiunta la giusta consistenza della besciamella (ovvero semi-solida), potete spegnere il fuoco.

Poiché la besciamella, solitamente, andrà anche in forno, è preferibile spegnere il fuoco prima che si solidifichi molto in quanto, in una successiva cottura, tenderà ad asciugarsi.

Ve la consiglio con il cavolfiore lessato e, se volete rendere il piatto ancora più gustoso, potete aggiungere sopra la besciamella una bella spolverata di parmigiano.

Per fare questo CAVOLO GRATINATO al FORNO vi basterà dunque, lessare il cavolo, scolarlo, sistemarlo in una pirofila, aggiungere la besciamella ed infornare (forno ben caldo, mi raccomando) a circa 200°C  per 15-20 minuti!

P.S. UN TRUCCHETTO per NON INPUZZOLENTIRE tutta la casa di cavolo??? Mentre lo bollite aggiungete un bicchierino di aceto di vino (o di mele)...sentirete che profumo, altro che cattivo odore! :-) :-) :-)



Non mi rimane che augurarvi BUONA CURCUMA!
unospicchiodimelone

mercoledì 21 dicembre 2016

TORTA MORBIDA di MELE SENZA BURRO

La TORTA MORBIDA di MELE SENZA BURRO è una torta buonissima, pienissima di mele e sofficissima nonostante sia senza burro.

Lo so, NATALE IS COMING, ma oggi avevo proprio voglia di torta di mele! Questa è una mia ricetta come dire...un po' storica...dopo diverse modifiche ho trovato davvero una buona combinazione e faccio sempre questa!

Infatti, questa torta è davvero buonissima e viene pappata all'istante sia dai grandi (anche grandi grandi tipo mio suocero) sia dai piccini (anche piccini piccini come Zeno che con i suoi due dentini si sgranocchia ormai tutto)!

E' una torta RICCHISSIMA di MELE, quindi è un po' povera di impasto (non è la classica ciambella di mele, per intenderci).

Non ho rinunciato alle uova, ma al burro sì. Quindi, questa torta di mele è una torta piena di energia, ma anche salutare che si presta molto bene per le vostre colazioni o per le merende dei vostri bimbi.

Quando penso alla TORTA DI MELE, collego in automatico la CANNELLA: una spezia che, secondo me, si sposa davvero molto bene con un frutto altrettanto profumato e dolce.

Anche voi adorate la cannella? E' anche ottima contro la ritenzione idrica (problemino di noi femminucce...mannaggia)! Ahah!

INGREDIENTI

65 g di farina di farro
60 g di farina Manitoba per dolci
220 g di zucchero di canna integrale
50 g di fecola di patate
1 bustina di lievito per dolci
1 vasetto di yogurt bianco
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
3 uova
q.b. succo di limone
q.b. cannella in polvere
(almeno) 1 kg di mele sbucciate e private del torsolo (come varietà suggerisco le pink lady o le fuji)

PROCEDIMENTO

Lavate, sbucciate e tagliate a tocchetti (abbastanza grossi) le mele.

Se le mele sono BIO potete decidere anche di non sbucciarle!

Disponete i tocchetti di mela in una teglia da forno, bagnateli con un po’ di succo di limone, cospargete sopra 20 g di zucchero e spolverate di cannella (abbondante...se vi piace).

Separate gli albumi dai tuorli e montate a neve gli albumi.

In un altro contenitore, lavorate, aiutandovi con la frusta elettrica, i tuorli con il restante zucchero (200 g).

Aggiungete gli albumi montati a neve, le farine (setacciate), la fecola di patate (setacciata), il lievito, lo yogurt ed infine il cucchiaio d’olio.

Il composto risulterà omogeneo, liscio e morbido.



Versate il tutto nella teglia con le mele e mettete in forno preriscaldato a 200°C (MI RACCOMANDO, BEN CALDO) per circa 30/45 minuti

I tempi di cottura variano da forno a forno, io consiglio sempre la prova stecchino!



Buona TORTA DI MELE a tutti!
unospicchiodimelone