giovedì 31 marzo 2016

BANANA BREAD senza burro


Cosa fare con le banane troppo mature? Una risposta è certamente il BANANA BREAD!
Torta facile e velocissima da fare (io l’ho fatta con mio figlio di due mesi nel marsupio)…molto veloce anche da mangiare! J E’ troppo buona! Vi conquisterà!

INGREDIENTI

3 banane grandi maturissime! (NB solo due però ci servono per l’impasto)
2 uova
110 g di farina di farro
100 g di farina Manitoba
1 bustina di lievito per dolci
50/80 g di semi vari (io ho utilizzato mandorle, semi di girasole, sesamo)
50 ml olio extravergine d’oliva (cioè una tazzina da caffè)
un vasetto di yogurt di soia bianco (va bene anche un vasetto di yogurt normale)
160 g di zucchero integrale di canna

Armarsi di frusta elettrica e contenitore capiente: unire gradatamente gli ingredienti mentre si frulla le due banane mature ridotte a purea con la forchetta, uova, olio, zucchero, lievito, farine. I semi li mettete per ultimi e potete mescolare anche con una spatola, la stessa che vi servirà per riempire la teglia con il composto (liscio, morbido ed omogeneo) ormai pronto per essere infornato!

Mettete in forno a 180°C per 10/15 minuti, giusto il tempo per fare indurire un attimo il composto, ed aggiungete la terza banana: la tagliate PER LA LUNGA (come si suol dire) e la disponete sopra la torta: così non sprofonda! “Ri-infornate” e continuate la cottura: la mia torta ci ha messo più di un’ora, però il mio non è un forno che scalda molto…quindi controllate spesso facendo la prova stecchino!

Spero che questa ricetta vi piaccia tanto quanto a me J


uno.spicchio.di.melone

mercoledì 30 marzo 2016

RISO INTEGRALE con SEMI TOSTATI e SPINACI


Avete bisogno di una RICARICA? Allora questo piatto è per voi: decisamente ricco, sostanzioso ma molto digeribile!

INGREDIENTI

q.b. riso integrale (io calcolo una tazzina da caffè a persona)
250/300 g di spinaci freschi (è circa la quantità sufficiente per 2/3 persone, poi li potete fare con più o meno spinaci, dipende dai vostri gusti!)
q.b. di acqua
q.b. di parmigiano reggiano
q.b. di sale
q.b. di mandorle, semi di girasole, semi di lino, eccetera → potete anche aggiungere altri tipi di semi! E, come quantità, vi consiglio una bella manciata di semi a persona!

PROCEDIMENTO

Bollire il riso integrale (normalmente ci vogliono sui 20/25 minuti); saltare in padella gli spinaci con un pochino d’acqua e, a fine cottura, un filo d’olio e del parmigiano reggiano (io non salo, ma se volete potete farlo); tostare per qualche minuto in una padella antiaderente i semi.



Quando il riso sarà pronto lo unite con i semi e gli spinaci; se il riso rimane un po’ “asciutto” potete aggiungere un filo d’olio!

Buon appetito


uno.spicchio.di.melone

martedì 29 marzo 2016

CENTRIFUGATO DETOX


Pasqua e pasquetta…tutto buonissimo sì, ma….da oggi dobbiamo iniziare a depurarci un po’! Giusto?
Io inizio con un bel "ESTRATTO" di frutta, energetico, dolce al punto giusto e, chiaramente, depurativo!

INGREDIENTI (per due persone…o per uno molto goloso..tipo me!)

1 banana matura
1 avocado maturo (**)
3 kiwi maturi
1 spicchio di limone

L’energia e la dolcezza ce la dà la banana, mentre l’avocado, ricco di omega 3, ci aiuta a sgrassare il sangue. Inoltre, grazie alla ricca concentrazione di vitamina C presente nel kiwi e nel limone, diamo proprio una bella scossa al nostro intestino!

PREPARAZIONE

Io ho un fantastico estrattore, la cui unica pecca è….pulirlo! Però lo amo!
Per chi ce l’ha, sa che l'estrattore ha una sorta di “scarico” dove depone le parti meno digeribili della frutta.
Bene, dato che qui di fibre ce ne sono poche…io me lo tengo, quindi non diventerà un vero succo da bere, ma piuttosto da mangiare al cucchiaio provatelo assolutamente con lo yogurt…buonissimo!

Ok, quindi lavate la frutta e privatela della buccia, aggiungete tutto nell'estrattore; unite in un contenitore, come vi ho detto, la parte SUCCOSA con la parte "SCARTATA", mescolate ed il gioco è fatto!


Per chi non avesse l'estrattore può tranquillamente utilizzare il frullatore o la centrifuga (chiaramente qui non c'è nessun "SCARTO")… io non li utilizzo poichè, avendo l'estrattore, lo preferisco: la sua estrazione a freddo ci mantiene, nel prodotto finale, tutte le preziosissime vitamine presenti nella frutta e verdura!

(**) Nelle ricette AVOCADO IN FORNO CON UOVA  e AVOCADO TOAST con GRANELLA di PISTACCHI e SEMI di LINO trovate la spiegazione di come riconoscere un avocado maturo!

BUONA DEPURAZIONE!



uno.spicchio.di.melone

venerdì 25 marzo 2016

TORTA PAGLIACCIA



Il giorno della mega festa di compleanno del mio bimbo di 4 anni si ammala quello più piccolo…PANICO…dovevo ancora preparare tutto e gli invitati erano tanti…quindi??? COSE SEMPLICI MA di EFFETTO (e BUONE chiaramente!)

La torta doveva essere speciale…ma davvero rapida da fare!
Se vi trovate anche voi in una situazione simile…beh..questa è la vostra ricetta!

Questa torta ricorda la mia precedente ricetta PAN di SPAGNA con FRUTTA e GLASSA al CIOCCOLATO ,comunque vi descrivo tutto!

INGREDIENTI

2 dischi di pan di Spagna
q.b. di succo all'ananas
500 ml di panna liquida da montare
3 cucchiai da tavola di zucchero di canna integrale
frutta di stagione
miele di acacia
succo di mezzo limone (se uso mandarini o arance, non metto il limone…come preferite!)

Per la GLASSA al CIOCCOLATO BIANCO

100 g di cioccolata bianca
50 g di olio extravergine d’oliva (più o meno una tazzina da caffè)

Per la DECORAZIONE

Di tutto e di più! Sbizzarrite la vostra fantasia!
Io ho utilizzato vari cioccolatini, barrette, biscotti, codette, praline e chi più ne ha più ne metta!
I bambini si divertiranno un sacco a litigarsi il “pezzo” migliore!

PROCEDIMENTO

Preparare la macedonia con la frutta di stagione (io ho utilizzato mele, arance, banane, kiwi e bacche di goji) aggiungere un bel cucchiaio abbondante di miele di acacia ed il succo di ananas.

In un contenitore unire la panna liquida con lo zucchero di canna e montarla (con la frusta elettrica) fino ad ottenere una bella panna spumosa!
Su un piatto largo adagiate il primo disco, aggiungete uno strato di macedonia con il suo succo, un abbondante strato di panna e l’altro disco di pan di spagna!

N.B. Se il pan di spagna è secco vi rimando alla ricetta TORTA con PAN DI SPAGNA AVANZATO

Sciogliere a “bagno maria” la cioccolata ed aggiungere l’olio, mescolare molto bene fino ad ottenere una crema!
A questo punto potete farcire la torta partendo dal centro ed iniziare a decorare prima che si raffreddi completamente la glassa!



BUON DIVERTIMENTO!

uno.spicchio.di.melone

giovedì 24 marzo 2016

TORTA RICCA (con FRUTTA SECCA)


Avete presente quando fate una torta pensando: “Piacerà solo a me!”
Invece è quella che ha avuto più successo in assoluto!
Addirittura mi hanno detto: “Una torta così buona non l’ho mai sentita!”
Forse la mia amica aveva fame??? O forse mi vuole davvero tanto bene! J
Fatto sta che sono sempre frasi piacevoli da sentirsi dire e, con piacere, condivido con voi questa mia ricetta!

INGREDIENTI per la PASTA FROLLA:

200 g di farina Manitoba
200 g di farina di farro
100 g di farina di riso
250 g di burro (fatto ammorbidire fuori frigo)
3 uova
un pizzico di sale
160 g di zucchero di canna integrale 
1 bustina di lievito per dolci

PER la FARCIA

200/250 g frutta secca varia (io ho utilizzato noci, nocciole, pinoli, semi di zucca, semi di girasole, semi di lino, bacche di goji ecc.)
2 cucchiai abbondanti di miele d’acacia
1 vasetto di marmellata (a vostro piacere, io l’ho provata con vari gusti e viene sempre bene!)

PROCEDIMENTO 

In un contenitore frullate con la frusta elettrica le uova e lo zucchero e, sempre frullando, aggiungete il burro e lavorate bene il composto.
Appoggiate la frusta elettrica e prendete una spatola per mescolare.
Sempre mescolando aggiungete il pizzico di sale, le farine, il lievito.
Otterrete un composto solido, morbido ed omogeneo.

Lo lasciate riposare in frigo un'oretta così, quando non è più "appiccicoso", potete lavorarlo per imbastire la tortiera.
Stendete un po’ di farina sul tagliere e, col mattarello, iniziate a stendere l'impasto!

Dato che è una torta un po’ burrosa è probabile facciate fatica a stenderla col mattarello…in questo caso la potete lavorare direttamente sulla teglia stendendola con le dita!

La farcite con la marmellata e la fate cuocere in forno, preriscaldato a 200/220°C, circa 20/30 minuti: la cottura, come sempre, varia da forno a forno!

Quando la vostra crostata sarà cotta, caramellate in una pentola antiaderente la frutta secca con il miele.
Stendete la frutta secca caramellata sulla torta (prima che si raffreddi il miele → così riuscite a stendere bene il preparato)!



uno.spicchio.di.melone

mercoledì 23 marzo 2016

PATATE SFIZIOSE

Avete bollito troppe patate lesse? Perfetto! Questa ricetta è per voi! E’ un modo veloce e, appunto, SFIZIOSO, per recuperare delle patate lesse! Inoltre, se avete dei monelli da sfamare, colpirete nel segno!

Ovviamente, se vi piace a ricetta, la potete fare anche senza le patate lesse avanzate, ma con le patate lesse appena fatte! J

Insomma, avrete capito che le patate lesse ci vogliono!

INGREDIENTI

q.b. patate lesse (io, normalmente, ne considero un paio a persona)
q.b. pangrattato (circa un cucchiaio da cucina per patata)
q.b. prezzemolo (circa un cucchiaino da caffè per patata)
q.b. parmigiano reggiano (circa un cucchiaio raso da cucina per patata)
sale ed olio extravergine d’oliva q.b.

N.B. Vi ho dato un “PIU’ O MENO” poiché è molto individuale: vi piace più formaggiosa? Allora aggiungete più formaggio! Vi piace più prezzemolosa? Allora aggiungerete più prezzemolo! Le patate sono molto “bagnate”? Allora vi toccherà aggiungere più pane…il risultato sarà sempre SUPER!

PROCEDIMENTO

In un recipiente mescolate tutti gli ingredienti; preparate una teglia da forno e ci aggiungete un pochino d’olio, giusto per non fare “attaccare” le patate sul fondo!
Tagliate a fette le patate e le “tocciate” nel vostro preparato, da un lato e dall’altro; le disponete sulla teglia ed infornate (forno pre-riscaldato 200-220°C) per 10/15 minuti; saranno pronte quando saranno dorate!

Buon appetito!


uno.spicchio.di.melone

venerdì 18 marzo 2016

MACEDONIA SENZA ZUCCHERO ALL’ANICE STELLATO

OK…è un po’ brigoso pulire e tagliare la frutta, ma è una gran buona abitudine per mangiare la frutta a quantità, per impedirci di addentare un panino al salame in un raptus di fame improvvisa o per placare una terribile voglia di dolce!

La macedonia non sempre va zuccherata...vi presento il segreto: l’anice stellato…una simpatica spezia a forma di stella che emana un profumo delizioso…non vi potete non innamorare!
Ocio però…non bisogna abusarne poiché potrebbe avere delle controindicazioni…ma niente paura, è anche indicato per favorire l’allattamento, quindi…no panic! J

INGREDIENTI

frutta
tutta la frutta che volete…quando potete privilegiate l’utilizzo della frutta di stagione così la vostra macedonia sarà ancora più profumata e squisita!
Vi consiglio l’ananas anche se…beh… in Italia non è mai di stagione J …ma farà un succo strepitoso che, insieme all’anice, vi evita l’utilizzo dello zucchero!

bacche di anice stellato

sono davvero profumate, quindi la quantità delle bacche che utilizzerete dipenderà dalla quantità di frutta che farete…in generale, due bacche sono più che sufficienti!

acqua q.b.
succo di limone? Io, se uso arance o mandarini, non lo uso!

PROCEDIMENTO

Portate ad ebollizione l’acqua, aggiungete le bacche e lasciatele in infusione cinque minuti (è necessario questo processo per il discorso delle controindicazioni… meglio bollirlo... ma!!! Non buttate l’acqua, approfittatene per berla -se non siete incinta- è un’ottima tisana**
N.B. chiedete anche il parere dell’erborista quando andate ad acquistarlo!)


Intanto lavate, pelate, tagliate la frutta, aggiungete l’anice, mescolate ed il gioco è fatto!


Io non aggiungo zuccheri o quant’altro…c’è l’ananas! E, se vi va di presentare la vostra macedonia come ho fatto io, basta tagliare l’ananas a metà e svuotarla con l’aiuto di uno “scavino” per la frutta!

Io, spesso, agli ospiti gli presento una bella macedonia…facile, veloce da fare e….di grande effetto!

Buona macedonia!

**vi consiglio di aggiungere, per esempio, del tè verde…la vostra tisana sarà super!

uno.spicchio.di.melone

mercoledì 16 marzo 2016

TORTA SALATA ARCOBALENO con VERDURE

Le torte salate, come vi ho già detto, sono una mia passione…facili, veloci e sempre buonissime!
E’ bello, quindi, variare sempre un po’…e perché no? Anche con i colori e la presentazione…
I vostri bimbi saranno contentissimi di mangiare un piatto colorato, divertente…(e pieno di verdure!)

INGREDIENTI

1 rotolo di pasta sfoglia
250/300 g di spinaci
mezzo cespo di scarola
5-6 pomodori secchi sott’olio
circa 20 olive denocciolate sott’olio
200 g di stracchino

PROCEDIMENTO

Lavare e tagliare a tocchetti la scarola e saltarla in padella (io non aggiungo né olio né sale, ma voi potete farlo…ovviamente! J ) in modo che appassisca un po’ (non cuocetela troppo: andrà anche in forno).

Lavare e tagliare gli spinaci (privarli della parte più dura del gambo, oppure cuocere anche quelli ma tagliateli finemente), saltarli in padella (“idem con patate” io non aggiungo né olio né sale, ma siete liberissimi di farlo) giusto per farli appassire un po’ e, anche in questo caso, non cuoceteli troppo!

Intanto poniamo nella tortiera il nostro bel rotolo di pasta sfoglia, ci ritagliamo qualche pezzetto per fare, poi, i decori e lo farciamo con lo stracchino.



Andiamo ora a posizionare tutte le nostre verdure creando delle righe (come nella prima foto in alto) e le separiamo con le striscioline di pasta sfoglia in modo da creare una sorta di effetto arcobaleno.

Mettiamo in forno (pre-riscaldato a 200/220°C) per circa 20/30 minuti (le cotture variano sempre da forno a forno…la torta salata è pronta quando è ben dorata!)

Chiaramente vi potete sbizzarrire con altri tipi di verdure o di formaggi…io, se posso e quando posso, scelgo verdure di stagione!

Non mi rimane che dirvi…buon appetito!


uno.spicchio.di.melone

venerdì 11 marzo 2016

FRITTATA con RISO AVANZATO

Voi cosa ci fate con del riso avanzato?

Io una veloce e facile frittata al forno!

Su circa 300/350 g di riso avanzato aggiungete 3 uova e circa 80/100 g di parmigiano, oppure se il riso è davvero molto “rappreso” aggiungete 2 uova, circa 80/100 g di parmigiano ed un mezzo bicchiere di latte.

Un po’ di sale, di pepe e…passa la paura!



In forno a 200°C per circa 20 minuti e voilà… avete accontentato tutti per cena!

Io, poi, ho voluto rendere il piatto un po’ allegro, ho tagliato la frittata a triangoli e l’ho infilzata nel bastoncino da spiedino alternando fette di sandwich ed insalata…

Perfetto anche per un pranzo in ufficio…

Che dite?

uno.spicchio.di.melone

giovedì 10 marzo 2016

PAN di SPAGNA con FRUTTA e GLASSA al CIOCCOLATO















Una torta veloce e facile da fare, ottima per i vostri bambini ma…parliamoci chiaro….anche per noi!!!
Scusatemi se in questo momento da neo-bis-mamma non mi metto a fare il pan di spagna homemade, ma non ce la posso fare…infatti l’ho acquistato…Ecco perchè è una ricetta davvero veloce!!! J

Per gli ingredienti ed il procedimento della torta vi rimando alla ricetta TORTA CON PAN DI SPAGNA AVANZATO

In questo caso, però, invece di “chiuderla” con la panna montata lo farete con una deliziosa GLASSA al CIOCCOLATO e, se volete, delle simpatiche fragole “pucciate”!

Per le FRAGOLE “pucciate”:

INGREDIENTI

50 g di cioccolata
8-9 fragole
codette, perline, gocce di cioccolato, fiorellini di zucchero, scaglie di cocco, noccioline tritate ecc.


PROCEDIMENTO

Lavare e asciugare bene le fragole, sciogliere a “bagno maria” la cioccolata, “pucciare” le fragole e decorare a piacere. 
Lasciare raffreddare su un vassoio ricoperto di carta stagnola.

Per la GLASSA al CIOCCOLATO:

INGREDIENTI

100 g di cioccolata fondente
70 g circa di latte condensato
2 cucchiai da cucina di quella fantastica panna che avete montato

PROCEDIMENTO

Sciogliere a “bagno maria” la cioccolata (n.b. se fate anche le fragole “pucciate” sciogliete direttamente 150 g di cioccolata, quello che non utilizzate per le fragole, lo utilizzate per la glassa). 
Spegnere il fuoco, lasciare raffreddare giusto un paio di minuti e, mentre si mescola, aggiungere il latte condensato e la panna.
A questo punto potete farcire la torta partendo dal centro e, con una spatola, aiutarsi a stendere la glassa; lasciare riposare qualche minuto ed appoggiare le fragole “pucciate” prima che si raffreddi completamente la glassa!

Farete un figurone! Ve lo assicuro!

uno.spicchio.di.melone

mercoledì 9 marzo 2016

CROSTATA DAL CUORE DI MARMELLATA

Ci sono mille versioni per fare una crostata...
Io vi propongo una ricetta un po' "ciambellosa" di mia suocera che ho rivisitato...
Una ricetta adatta a chi ama "tocciare" la fetta di torta nel tè...adatta a chi ha un "momento di produttività"...poiché con le quantità che vi sto per dare si riescono a fare due torte (oppure una torta e dei biscotti)!

INGREDIENTI

200 g di farina di farro 
200 g di farina Manitoba
1 bustina di lievito per dolci 
3 uova 
160 g di zucchero di canna integrale 
150 g di burro (fatto ammorbidire fuori frigo)
un pizzico di sale
2,5 vasetti di marmellata (poi vi regolate come preferite!)

PROCEDIMENTO 

In un contenitore frullate col il frullino elettrico le uova e lo zucchero e, sempre frullando, aggiungete il burro.
Lavorate bene il composto poi, con una spatola, iniziate ad aggiungere il pizzico di sale, le farine, il lievito, intanto che mescolate.
Otterrete un composto solido, morbido ed omogeneo.

Lo lasciate riposare in frigo un'oretta così, quando non è più "appiccicoso", potete lavorarlo per imbastire la tortiera.
Stendete un po’ di farina sul tagliere e, col mattarello, iniziate a stendere l'impasto (se a tratti si dovesse appiccicare potete aggiungere una spolverata di farina).

Vi consiglio di fare strati sottili poiché tenderà a lievitare rischiando di farci avere una torta molto "pastosa" e poco "marmellatosa"...

Fatto il primo strato lo disponiamo sulla tortiera, lo farciamo bene bene di marmellata (io ho utilizzato la marmellata di fichi), aggiungete (tanta) marmellata e chiudete con un altro strato... 
Potete continuare con gli strati oppure potete fare lo stampo della classica crostata: a voi la scelta!

Nel forno, preriscaldato a 200/220°C, ci starà circa una mezzora! Consiglio di fare il primo controllo dopo 20 minuti...la cottura, come sempre, varia da forno a forno!

Non mi rimane che augurarvi BUON LAVORO!



uno.spicchio.di.melone

giovedì 3 marzo 2016

CONCHIGLIE con TOFU, CARCIOFINI e MAIS

Se fosse per mio marito ogni giorno PASTA IN BIANCO…ok, buonissima, ma dopo un po’….meglio variare, che dite?

INGREDIENTI (per 2 persone):

circa 200 g di conchiglie
circa 250 g di tofu al naturale
una manciata di semi di sesamo
salsa di soia q.b.
140 g di mais dolce
4 carciofi
olio extra vergine d'oliva e sale grosso q.b.

PROCEDIMENTO:

Bolliamo l'acqua per cuocere le conchiglie; nel frattempo tagliamo il tofu a cubetti e lo saltiamo in padella con un filo d'olio extravergine d'oliva; appena si rosola aggiungiamo la manciata di semi di sesamo e la salsa di soia.

N.B. Attenzione a non esagerare con la salsa di soia...è molto salata, vi basterà giusto la quantità di un cucchiaio da cucina (raso).

Ricaviamo dai carciofi i cuori che salteremo in padella con un filo d’olio e giusto un pizzico di sale (io uso sempre quello grosso: la percezione del sapore salato sarà diversa rispetto a quella del sale fino!). 


Appena la pasta sarà pronta la possiamo unire a tutti gli ingredienti cotti ed il mais! 

P.S. Mi piace sorseggiare tisane, soprattutto quando faccio da mangiare...oggi ho scelto una TISANA ALLA MALVA con una GOCCIA di OLIO ESSENZIALE al LIMONE, diuretica, depurativa, vitaminica!



Vi auguro un BUON PRANZO...COLORATO!
unospicchiodimelone! 

mercoledì 2 marzo 2016

AVOCADO TOAST con GRANELLA di PISTACCHI e SEMI di LINO



Semplice, facile da preparare e con mille varianti…l’avocado toast è fantastico!

Io oggi me lo mangio così: su pane ai cereali condito con succo di limone, sale, semi di lino e granelle di pistacchio! Strepitoso!

E’ importante però scegliere l’avocado maturo…o meglio, lo si acquista normalmente acerbo e lo si lascia maturare in casa…io aspetto che sia morbido al tatto e che la buccia, da verde, sia virata al bruno!
Si deve sbucciare come in foto!



Fatemi sapere come lo fate voi!


uno.spicchio.di.melone

martedì 1 marzo 2016

TORTA SALATA con FAGIOLINI, CICORIA e FORMAGGIO

….verdurosa e formaggiosa!

Un rotolo di pasta sfoglia non deve mai mancare in frigo! Ti risolve tante situazioni di emergenza…tipo un ospite all’ultimo minuto o poca voglia di preparare la cena ma un marito ed un figlio sempre molto affamati (e anche tu non scherzi in quanto fame)!

INGREDIENTI

olio e sale q.b.
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
1 scatola di fagiolini già lessati
foglie di un mezzo cespo di cicoria catalogna
formaggio (in questa torta c’è gorgonzola e stracchino, le dosi le decidete voi in base ai vostri gusti…o molto formaggioso…o poco formaggioso…io poco perché allatto, ma mi rifaccio presto!)

PROCEDIMENTO

In una padella, dopo avere lavato la cicoria, saltarla con un filo d’olio e salare leggermente; una volta cotta metterla nello scola pasta e lasciare che perda un po’ l’acqua.

Nel frattempo andremo ad adagiare in uno stampo da plumcake  la nostra pasta sfoglia senza togliere la sua 
carta da forno e ad accendere il forno a 200°C (così si riscalda).

Ora iniziamo a farcire: facciamo uno strato con la cicoria, poi il formaggio, poi i fagiolini (scolati anch’essi della loro acqua)…ma l’ordine degli strati lo potete fare come vi pare…potete anche mescolare tutto insieme…il risultato non cambia, sarà un successo, giuro!

Ora si inforna! Circa 20 minuti e controllate…è dorata? Allora è cotta! Però attenzione..privilegiate una cottura più dal basso poiché la parte sotto della torta impiegherà un po’ più di tempo a cuocere rispetto a quella sopra!

Enjoy!

Ah! Fatemi sapere eh?


uno.spicchio.di.melone